Posizioni organizzative fuori dal limite?

9 02 2019

Posizioni organizzative fuori dal limite? No, così non si può riassumere. Va detto meglio. È una sintesi sbagliata. Proviamo.

Se tutto va bene troveremo nella legge di conversione del d.l. 135/2018 una novità per le posizioni organizzative negli enti senza la dirigenza. Di fatto, stando allo stato attuale delle cose, se dalla pesatura risulterà una retribuzione di posizione e di risultato maggiore rispetto a quella in godimento al 21 maggio 2018 (data del CCNL) si potrà ritenere tale maggiorazione in deroga al tetto dell’anno 2016 previsto dall’art. 23, comma 2, del d.lgs. 75/2017 (la norma non permette di superare il limite per nuove posizioni organizzative!).

Ma c’è una condizione: il maggior costo dovrà essere detratto dal budget delle capacità assunzionali. Non male come idea, no? Se rinunciamo ad assumere (poco o tanto dipende dalla situazione di ogni ente) possiamo aumentare il valore delle posizioni organizzative. Si chiama, in gergo, l’azione dell’impiccato: lavoro di più io, per avere qualcosa in più economicametne. Il fatto è che, se questo può funzionare nel breve periodo, prima o poi succederà che qualcuno possa mangiarsi le mani, magari quando, tra qualche anno, ripristineranno un turn-over più severo di quello di oggi?

Non è successa la stessa cosa per la polizia locale qualche anno fa? Anziché assumere, si è preferito puntare sui progetti obiettivo (ex art. 15, comma 5, del CCNL 1° aprile 1999). Solo che quello che sento durante le attività di formazione è sempre la solita storia: “siamo troppo pochi!”.

Quindi, a ciascuno il suo equilibrio. La cosa va comunque ben pensata e ponderata. Contenti sì, ma con attenzione.

Visto che siamo sull’argomento “posizioni organizzative”, ricordo che è giunto il momento di iniziare a pensare all’obbligo di rivedere l’assetto organizzativo entro il 20 maggio 2019, così come previsto dall’art. 13, comma 3, del CCNL 21 maggio 2018. Siccome i criteri di nomina e di revoca nonché quelli di graduazione (o pesatura) sono oggetto di confronto con i sindacati, attenzione alle date! Il confronto dura 30 giorni… quindi organizziamoci al meglio per non arrivare a fine maggio con la sorpresa di non poter nominare più le posizioni organizzative.

(Nella sezione “CORSI E SERVIZI” potete trovare alcune date di corsi specifici sulle posizioni organizzative).


Azioni

Informazioni

Lascia un commento

Puoi usare questi tag : <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>