Le assunzioni nella polizia locale

Come indicato nella nota del DPF n. 10669 del 29 febbraio 2016, nelle regioni Basilicata, Emilia Romagna, Marche, Lazio, Piemonte e Veneto, sono ripristinate le ordinarie facoltà assunzionali per le sole funzioni di POLIZIA LOCALE.

Al di là delle assunzioni a tempo indeterminato, che tornano ad avere la limitazione del turn-over ordinaria, nelle funzioni di polizia locale, si potrà quindi procedere anche ad assunzioni a tempo determinato oltre ai cinque mesi della stagionalità previsti dall’art. 5 del d.l. 78/2015.

La stessa nota, infatti, precisa che tali assunzioni potranno svolgersi rispettando le limitazione finanziarie previste. In modo particolare va ricordato l’art. 36 comma 2 del d.lgs. 165/2001 che ne prevede l’esigenza temporanea o eccezionale e l’art. 9 comma 28 del d.l. 78/2010 che prevede l’obbligo di contenere le forme di lavoro flessibile nel limite del 100% di quanto speso nell’anno 2009.

ALLEGATO: Nota PCM SU SBLOCCO ASSUNZIONI POLIZIA LOCALE IN ALCUNE REGIONI

Print Friendly, PDF & Email

4 pensieri su “Le assunzioni nella polizia locale

  1. gianlucabertagna.it dice:

    Direi il 100%. Lo prevede la norma e anche la Deliberazione n. 2/2015 della Sezione Autonomie della Corte dei conti.

  2. andrea dice:

    Salve il nostro ufficio personale non ritiene che il vincolo delle 5 mensilità sia cessato dopo la nota della funzione pubblica. Leggendola effettivamente non è stato scritto che il vincolo del art.5 del D.L 78/2015 è superato.
    …” le assunzioni a tempo determinato e la mobilità riferite alla polizia
    municipale potranno svolgersi rispettando le limitazioni finanziarie
    e ORDINAMENTALI previste dalla normativa vigente…” Dicono che una nota non può modificare un D.L ancora vigente. Come posso dimostrargli il contrario.

  3. gianlucabertagna.it dice:

    Sarebbe come a dire che sono sbloccate le assunzioni a tempo indeterminato e ancora vincolate a 5 mesi quelle a tempo determinato. A quale scopo? Non lo capisco proprio! Non perdiamo di vista la ratio della norma.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

5 × 5 =