Il questionario sul PIAO

La prima semplificazione portata dal PIAO si chiama “Questionario di monitoraggio del PIAO”. È tutto vero, verissimo. Lo trovate qua. Dopo soli tre mesi e mezzo dal via del nuovo Piano è già pronto un questionario di monitoraggio. E pensare che per il 2022 tante amministrazioni devono ancora farlo o hanno approvato il cosiddetto PIAO ricognitorio. Volete non fare già un monitoraggio?

Questa cosa del PIAO sta sfuggendo di mano. Davvero.

E poi, le amministrazioni sono costrette a rispondere a questo monitoraggio? Come se non ci fosse altro da fare…

Diciamo che la Circolare usa un termine bellissimo. Mi auguro che ci abbiano pensato con cura e precisione, perché è uno di quelli forti: “Tutte le amministrazioni in indirizzo sono chiamate a compilare il questionario on line”. Non è bellissimo? Sono chiamate. Non “sono tenute” oppure “possono compilare”… sono “chiamate”… un limbo da applausi. Bravissimi.

Fatto sta che nessuna norma prevede un monitoraggio e che, ovviamente, non c’è nessuna sanzione… la Circolare stessa ci cerca per collaborare con il Dipartimento della Funzione Pubblica laddove afferma che si tratta di “un importante momento per acquisire (informazioni e suggerimenti, n.d.r.), in un’ottica di collaborazione con le amministrazioni interessate”.

Quindi sì, se possiamo, collaboriamo. Potrebbe essere l’occasione giusta per dire chiaramente che per adesso il PIAO fa acqua da tutte le parti.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

17 − due =