Mobilità per chi è oltre il 40%

Allego una deliberazione della Corte dei conti della Toscana in materia di mobilità.

Così concludono i giudici contabili: si ritiene che, in caso di violazione dell’art. 76, comma 7 della L. 133/2008, in relazione all’incidenza percentuale della spesa di personale su quella corrente, non sia possibile assumere personale con una mobilità in entrata poiché ciò comporterebbe un incremento della spesa di personale in evidente contrasto con l’obiettivo di contenimento della medesima spesa imposto dalla norma in questione.

Tra l’altro, come noto, gli enti devono rideterminare il rapporto tra spese di personale e spese correnti includendo anche le spese delle società partecipate.

ALLEGATO: CORTE CONTI TOSCANA – DELIBERA N. 188/2011

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

19 − 9 =