La proroga delle graduatorie

Con d.p.c.m. del 19 giugno 2013 è stata disposta la proroga delle graduatorie al 31 dicembre 2013 .
La storia infinita della proroga nasce con l’art. 1, comma 4, del d.l. 216/2011 (convertito in legge 14/2012) che dispone: “L’efficacia delle graduatorie dei concorsi pubblici per assunzioni a tempo inde-terminato, relative alle amministrazioni pubbliche soggette a limitazioni delle assunzioni, approvate suc-cessivamente al 31 dicembre 2005, é prorogata fino al 31 dicembre 2012”.
È poi intervenuto l’art. 1, comma 388, della legge di stabilità per l’anno 2013 il quale ha “spostato” tale termine al 30 giugno 2013.
Interviene, ora, il d.p.c.m. in esame per differire ulteriormente la validità delle graduatorie al 31 dicembre 2013.
Val la pena di ricordare che una “proroga” è possibile solamente su graduatorie ancora valide al momen-to della proroga stessa. In modo particolare, si sottolinea che la norma prende in esame le graduatorie dei soli concorsi a tempo indeterminato delle amministrazioni assoggettate a limitazione delle assunzio-ni. Gli enti locali che devono rispettare il patto di stabilità rientrano in questa casistica solo dal 1° gennaio 2011; data di entrata in vigore della regola del turn-over rispetto all’anno precedente.

Print Friendly, PDF & Email

4 pensieri su “La proroga delle graduatorie

  1. Marinella Girotti dice:

    Gent.mo,
    Lei cita il DPCM del 19/6 come fonte della disposizione di proroga dlele graduatorie: ma lo stesso ad oggi non risulta ancora pubblicato.
    Come a suo parere devono quindi essere gestite le graduatorie in scadenza (per effetto della proroga disposta a fine 2012) al 30/6/2013?
    Cordialmente,

  2. Cinzia dice:

    non mi è chiaro, sono a tempo determinato dal 2008, con continue proroghe. la graduatoria è scaduta nel 2010. Ora sono in scadenza al 30.10.2013, c’è qualche possibilità che mi rinnovino il contratto fino almeno alla fine dell’anno?

  3. Giovanni dice:

    vorrei porre un quesito:
    ad oggi 4/12/2013 una graduatoria che scadrà il luglio 2014 di una selezione pubblica per tempo indeterminato di una società partecipata di un comune (società di gestione tributi locali) rientra o pure no nella normativa sulle proroghe?
    anche se non ci rientrasse, il datore di lavoro può di sua volontà prorogare la graduatoria (ad oggi valida 1 anno)?
    la partecipata del comune di questo genere è assoggettata alle limitazioni delle assunzioni?
    grazie mille!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

tredici − 2 =