Finanziamento aumento PO-EQ con spazi assunzionali

Come tutti hanno visto, l’ipotesi di CCNL delle Funzioni Locali che sarà in firma definitiva a breve, prevede per le elevate qualificazioni (che sostituiranno le posizioni organizzative) l’aumento dell’importo massimo della retribuzione di posizione a 18.000 euro rispetto agli attuali 16.000.

Al di là di ogni considerazione sul fatto della definizione dei criteri di graduazione, ecc. ecc. il problema a cui subito, giustamente, si pensa è: ma se c’è il limite del 2016, come si fa a finanziare tale eventuale incremento? 

Tra le varie soluzioni che sono state proposte, recentemente anche in un convegno Anci, è emersa anche la possibilità di utilizzare le capacità assunzionali così come previsto dall’art. 11-bis comma 2 del d.l. 135/2018.

A me, però, tale possibilità non sembra proprio possibile. Basta leggere la disposizione per rendersene conto: 

“… il limite previsto dall’articolo 23, comma 2, del decreto legislativo 25 maggio 2017, n. 75, non si applica al trattamento accessorio dei  titolari  di  posizione organizzativa di cui agli articoli 13 e seguenti del CCNL 21/05/2018 limitatamente al differenziale tra gli importi delle retribuzioni di posizione e di risultato già attribuiti alla data di entrata in vigore del predetto CCNL e l’eventuale maggiore valore delle medesime retribuzioni successivamente stabilito dagli enti ai sensi dell’articolo 15, commi 2 e 3, del medesimo CCNL, attribuito a valere sui  risparmi conseguenti all’utilizzo parziale delle risorse che possono essere destinate alle assunzioni di personale a tempo indeterminato che sono contestualmente ridotte del corrispondente valore finanziario”. 

Ho evidenziato giusto due cose. Non c’è bisogno di aggiungere altro.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

17 + uno =