Siamo sicuri che gli incentivi per funzioni tecniche non transitino più dal Fondo?

Io non sono assolutamente d’accordo con la tesi che afferma che gli incentivi per funzioni tecniche del d.l. 36/2023 non debbano più transitare dal fondo. Di seguito ne spiego il perchè.

Quando si parla di questi incentivi, si fa riferimento a due fondi:

  • Fondo degli incentivi tecnici: il precedente d.lgs. 50/2016 affermava che all’interno delle opere, ecc. ecc. ci fosse un “fondo” specifico fino al 2% da suddividere all’80% per i dipendenti e al 20% per altre attività. Affermava infatti l’art. 113 del d.lgs. 50/2016: “A valere sugli stanziamenti di cui al comma 1, le amministrazioni aggiudicatrici destinano ad un apposito fondo risorse finanziarie in misura non superiore al 2 per cento… “
  •  Fondo delle risorse decentrate: lo conosciamo, è il fondo dove transita tutto il trattamento accessorio dei dipendenti in vigenza del principio dell’onnicomprensività della retribuzione.

Ora, a me pare che con il d.lgs. 36/2023 non venga stabilito che le risorse non transitino più da quest’ultimo fondo, ma bensì che non esiste più un “apposito fondo” per gli incentivi tecnici. Che è una cosa diversa.

A mio parere, quindi, per evitare anche che vi siano somme che “girano” nel bilancio e finiscono direttamente ai dipendenti senza alcun controllo (ad esempio dell’organo di revisione) si dovrebbe continuare a inserire tali somme nel fondo risorse decentrate.

 

Insomma… io ci andrei cauto a non far transitare dal Fondo del trattamento accessorio gli incentivi per funzioni tecniche.

E poi, che problema è? Trattandosi di “partite di giro” e fuori limite del 2016, non mi pare una grande complicazione.

Poi, certo, staremo vedere se qualche autorevole parere cambierà le cose.


Per conoscere i prossimi corsi di formazione, CLICCA QUA

Print Friendly, PDF & Email

2 pensieri su “Siamo sicuri che gli incentivi per funzioni tecniche non transitino più dal Fondo?

  1. Nicola Giacopelli dice:

    Nella relazione al d.lgs. 36/2023 con riferimento all’art. 45 è scritto quanto segue:
    “Il comma 3 stabilisce che gli incentivi per funzioni tecniche … sono erogati direttamente al personale dipendente, senza la confluenza nel fondo per l’incentivazione come previsto dal vigente articolo 113 del d.lgs. 50/2016, attuando una notevole semplificazione sul piano finanziario, burocratico e contabile”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

5 × tre =