Corte conti Liguria e comma 2bis

Allego la Deliberazione n. 16/2011 della Corte dei conti della Liguria la quale ritiene che i compensi per l’avvocatura e per le progettazioni interne siano estranei all’applicazione del blocco del fondo di cui al comma 2bis dell’art. 9 del Dl n. 78/2010.

Continuano quindi le interpretazioni contrastanti sull’argomento. Ed ora non si può più nemmeno dire: attendiamo il parere della Ragioneria generale dello Stato…

Ecco comunque un estratto:

la fattispecie in questione è del tutto estranea alla ratio sottostante alla disposizione in oggetto, costituita da un contenimento – limitato temporalmente –  delle spese sostenute per il personale dipendente, in quanto si tratta di somme non incidenti sugli equilibri di bilancio dell’ente.

La valorizzazione delle professionalità interne comporta sicuramente un risparmio di spesa, laddove si consideri che l’affidamento dello stesso incarico ad un professionista esterno implica la necessaria instaurazione di una procedura selettiva (con i relativi costi diretti e indiretti) nonché il riconoscimento di un emolumento in linea con le tariffe professionali, sicuramente più elevate.

ALLEGATO: Corte conti Liguria – Delibera n. 16/2011

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

15 + sei =