Compensi Istat e blocco del salario accessorio

Avevo promesso due parole sui compensi Istat.

Ho già avuto modo di esprimere quali modalità di pagamento siano possibili per i dipendenti coinvolti nelle attività del censimento. Vedi: APPROFONDIMENTO PUBLIKA SU ISTAT

Le somme potrebbero quindi transitare nel fondo delle risorse decentrate in qualità di lettera k) oppure dal fondo del lavoro straordinario.  In ogni caso si tratta di trattamento accessorio e quindi la domanda è: anche tali emolumenti fanno parte dell’obbligo di contenimento di cui al comma 2bis dell’art. 9 del Dl n. 78/2010?

Come noto la Corte dei conti a Sezioni riunite ha affermato che la norma non prevede eccezioni e che quindi non dovrebbero esserci compensi che non rientrino nel blocco, tranne quelli che sono stati individuati dai medesimi giudici contabili nella delibera n. 51/2011 ovvero progettazioni interne ed avvocatura.

Ma per l’Istat?

Personalmente ritengo che anche tali compensi siano FUORI dai limiti dell’art. 9 comma 2bis e quindi che gli stessi non vadano conteggiati nè come base nel 2010 nè nel 2011.

I motivi che mi portano a questa conclusione sono:

– si tratta di voci sui quali gli enti non hanno discrezionalità (vedi anche parere Aran allegato che afferma che non sono richiesti interventi o apprezzamenti discrezionali da parte della dirigenza)

– si tratta di emolumenti che non rientrano nei limiti del patto di stabilità e delle spese di personale (ne ho già parlato qua: ISTAT E SPESE DI PERSONALE

– si tratta di costi già previsti nel bilancio dello Stato sui quali saldi sono già state effettuate le manovre estive e di conseguenza se ora ci fosse un blocco all’erogazione ci sarebbe una doppia limitazione

– e, a dirla tutta, sono retribuzioni che non vengono erogate a tutti i dipendenti ma solamente a chi è coinvolto nelle attività del censimento (questa è stata la motivazione della Corte dei conti Sezioni riunite nella Delibera n. 51/2011).

ALLEGATO: ULTERIORE PARERE ARAN SU ATTIVITA’ DI CENSIMENTO COMPENSI ISTAT

Ricordo che nel numero 2/2011 di Personale News in uscita martedì 25 verrà fornita agli abbonati una bozza di costituzione del fondo delle risorse decentrate per l’anno 2011 alla luce delle più recenti interpretazioni.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

15 + quindici =