Non rispetto del patto e fondo

La Corte dei Conti Sez. Reg.le Piemonte, con la deliberazione n. 29/2012/PAR del 23 marzo 2012, premessi i contenuti dell’art. 40, comma 3-quinquies, del d.lgs. 165/2001, identifica – come segue – il riferimento temporale di rispetto del patto di stabilità ai fini del mantenimento di risorse variabili da destinare al fondo per il salario accessorio:
“…per la verifica del rispetto del patto di stabilità, condizione cui la legge subordina la destinazione di risorse aggiuntive alla contrattazione integrativa decentata, occorre aver riguardo all’esercizio precedente, nonchè all’esercizio in corso al momento della destinazione delle risorse“.
 
Le motivazioni addotte dalla sezione piemontese sono conformi agli orientamenti espressi da altre, tra le quali, viene menzionato il parere 11 maggio 2010, n. 596 reso dalla sezione regionale di controllo per la Lombardia.
Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

2 × due =