Le cessazioni degli anni precedenti

Ho già affrontato a questo link: https://www.gianlucabertagna.it/2012/03/26/turn-over-e-resti-non-utilizzati-dagli-anni-precedenti/ la questione sulla possibilità per gli enti soggetti a patto di considerare al fine del turn-over le cessazioni degli anni precedenti e non solo del precedente esercizio.

Aggiungo, a quanto già scritto, che,  richiamati i contenuti  del parere n. 52/2010 delle sezioni riunite, la Corte dei conti della Toscana ha rivisto la situazione affermando nella Deliberazione n. 176/2012, che “… pur in assenza di una normativa o di prassi interpretativa ad hoc che attribuisca agli enti locali la facoltà di utilizzare i resti delle cessazioni degli anni pregressi, si ritiene che i principi delle norme vigenti in materia non escludono tale possibilità”.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

8 + 10 =