Come gestire i cessati dell’anno dopo il DM Assunzioni

Alla Corte dei conti della Lombardia è stato chiesto “se l’Ente possa procedere alla sostituzione del personale cessato nell’anno (per dimissioni volontarie, pensionamento o mobilità) a prescindere dai valori soglia e dalle percentuali assunzionali stabilite dal Decreto 34/2019”

Risposta, contenuta nella Deliberazione n. 93/2020

“Per le assunzioni da effettuare dall’entrata in vigore della nuova normativa, i nuovi spazi assunzionali sono legati alla regola della sostenibilità finanziaria della spesa misurata attraverso i valori soglia per come definiti nella disciplina normativa sopra richiamata. Ne deriva che, per le procedure effettuate dal 20 aprile 2020, i comuni non possono procedere alla sostituzione del personale cessato nell’anno (per dimissioni volontarie, pensionamento o mobilità), a prescindere dai valori soglia e dalle percentuali assunzionali stabilite dal decreto-legge n. 34 del 2019 e dalla normativa di attuazione contenuta nel decreto 17 marzo 2020 della Presidenza del Consiglio dei ministri – Dipartimento della funzione pubblica”.

Print Friendly, PDF & Email

2 pensieri su “Come gestire i cessati dell’anno dopo il DM Assunzioni

  1. Andrea dice:

    Bene, nel 2021 va in pensione quasi un terzo dei dipendenti del mio comune, ma non avrò sicuramente la capacita finanziaria (comune virtuoso, ma con una percentuale eppena sotto il valore di “virtuosità”). Che Faccio? assumo e “sfondo” nel rispetto degli equilibri strutturali di bilancio? oppure esternalizzo? oppure chiudo??

  2. ulderico fausti dice:

    Come al solito laconica la risposta della Corte. Lascia comunque perplessi l’impianto generale della norma e riflessi nel futuro.
    1 Ancora le assunzioni/sostituzioni ad un parametro dinamico e non direttamente governabile (entrate) .
    2 Nel calcolo non viene correttamente misurata la spesa per le convenzioni di segreteria (se un ente diviene da un anno all’altro capofila la % si alza notevolmente)
    3 Congela il turn over negli enti a ridosso del limite percentuale (da cui stop alle mobilità)
    4 non vengono contemplati spese di personale una tantum (ad esempio se un anno liquido un fondo Imu elevato potrei avere problemi)

    la lista è lunga..

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

cinque × 4 =