Ancora sui cinque anni per la mobilità

Le mail che ricevo in questi giorni riguardano prevalentemente la questione della permanenza dei cinque anni (per i dipendenti degli enti locali!) prima di uno spostamento tramite mobilità.

Alcune cose le ho già scritte e dette QUI

Provo a puntualizzare alcuni aspetti, da una prospettiva diversa.

Non è vero che il dipendente che è stato assunto da meno di cinque anni non possa trasferirsi per mobilità. Quello che è vero che per questi dipendenti serve il nulla osta, che è una cosa diversa.

Quindi: il dipendente assunto da meno di cinque anni può chiedere il trasferimento in altro ente, ma è sempre soggetto ad autorizzazione.

Tra l’altro, come già evidenziato QUI, se si tratta di un ente locale con meno di 100 dipendenti, il nulla osta è sempre richiesto. Quindi, in questo caso di piccoli/medi enti, è inutile porsi qualsiasi domanda sulla data di assunzione, sulla copertura dei posti di dotazione organica o sui profili infungibili: serve sempre il nulla osta!

Print Friendly, PDF & Email

Un pensiero su “Ancora sui cinque anni per la mobilità

  1. Luigi dice:

    Provo a chiedere un chiarimento sul mio caso. Sono entrato con concorso in un ente locale nel 2010, nel 2015 ho fatto una mobilità a pari livello in altro ente locale, nel 2021 ho passato un concorso per categoria superiore in ulteriore e diverso ente locale. Secondo il vostro parere sono vincolato per cinque anni dall’ultima assunzione del 2021 (salvo interscambio) o posso eventualmente contare su una possibile semplice mobilità?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

8 + diciannove =