Dipendenti pubblici, attività sportive, autorizzazioni: attenzione a cosa cambia dal 1 luglio

In data 8 giugno 2023, sul sito del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, a questo link https://www.lavoro.gov.it/priorita/Pagine/Riforma-sport-Ministri-Abodi-e-Calderone-tutele-semplificazione-e-trasparenza-le-parole-chiave-dei-correttivi-Legge-86-2019.aspx, è stata pubblicata una sintesi della presentazione ai media, da parte dei Ministri Abodi e Calderone, del decreto correttivo che interviene sulla riforma dello sport, in vigore dal 1° luglio 2023, approvato in prima lettura dal Consiglio dei Ministri nella seduta del 31 maggio 2023 e che, come previsto, è stato trasmesso alle Camere e alle Conferenze, Unificata e Stato-Regioni, per l’acquisizione dei rispettivi pareri e intese per poi tornare in Consiglio dei Ministri per la seconda e definitiva lettura.Tra le novità, anche:“le norme specifiche per i dipendenti pubblici, con la previsione di un meccanismo di silenzio assenso per il rilascio dell’autorizzazione necessaria per lo svolgimento dell’attività sportiva retribuita (extra orario di lavoro), mentre, in caso di attività non retribuita, sarà sufficiente una comunicazione al datore di lavoro”.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

16 + diciassette =