Controversie in materia di progressioni

Il TAR Lazio-Roma, sezione V, nella sentenza 15 giugno 2023, n. 10265, ha rammentato il consolidato principio secondo il quale:“i concorsi riservati ai dipendenti ‘interni’ si considerano rivolti alla ‘assunzione” – e, pertanto, le relative controversie sono sottratte alla giurisdizione del giudice ordinario, in favore del giudice amministrativo – se risultano finalizzati a ‘progressioni verticali’ consistenti nel passaggio a posizioni funzionali qualitativamente diverse, che sia tale da comportare ‘una novazione oggettiva del rapporto di lavoro’, mentre restano devolute alla giurisdizione del giudice ordinario le procedure per lo ‘scorrimento orizzontale’ da una posizione ad un’altra all’interno della stessa area funzionale(Cass. Civ. SS.UU. 11 aprile 2018, n. 8985)”

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

quattordici + 20 =