E mi raccomando: assegnate gli obiettivi entro Febbraio

Ognuno di noi ha il suo livello di sopportazione. Io, per certe cose, il mio l’ho raggiunto.

E sinceramente non ce la faccio più a sopportare le Circolari/Note/Documenti/Direttive in materia di performance che di tanto in tanto ci vengono inviate.

È dal 1995 – più o meno quando mi sono affacciato al mondo degli enti locali – che so che devo lavorare per obiettivi. Dopo il d.lgs. 77/1995 è arrivato il d.lgs. 267/2000 e pure lì era evidente che servisse una programmazione per obiettivi da affiancare al bilancio: c’era il Peg, c’era il piano degli obiettivi, c’era la Relazione previsionale e programmatica.

Una mattina del 2009, poi, ci si sveglia e arriva il d.lgs. 150/2009: e avanti con la solita storia: obiettivi, rendicontazioni, valutazioni, ecc. Io mi son detto: cos’è tutto questo frastuono? Sono cose che facciamo da anni. Ma niente da fare, siamo riusciti a trasformare un sano concetto in un mero adempimento.

Non contenti, bisogna rimettere in gioco tutto… e arriva il Piao!

E poi Circolari, Decreti, Direttive… ma bastaaaa! 😊

Per carità, va tutto bene, neh. Ma quando la gente assilla, poi, inevitabilmente, nel pubblico impiego tutto si trasforma sempre in un mero adempimento burocratico.

Più si inseriscono date, scadenze, procedure e tutto verrà sempre più vissuto come un “c’è da fare” piuttosto che un “c’è da crederci”.

Ci lasciassero un po’ lavorare, forse, le cose andrebbero meglio.

L’ultima – che poi è quella che mi fatto superare il livello – è la nota inviata in questi giorni a tutte le Amministrazioni in cui il Ministro dice che è “improcrastinabile che l’assegnazione degli obiettivi al personale venga effettuata non oltre il mese di febbraio”.

Se fai così, mi metti ansia!! Da dove salta fuori febbraio?! Lo sai che c’è un bilancio di previsione per il quale il tuo governo ne ha ammesso l’approvazione fino al 15 marzo? Lo sai che c’è un Piao che per gli enti grandi contiene anche il Piano della Performance che a norma di legge va approvato dopo il bilancio?

Ricapitolando cosa è successo nell’ultimo mese:

  • Circolare della RGS sull’inserire obiettivi per il rispetto dei tempi medi di pagamento
  • D.lgs. 222/2023 sull’inserire obiettivi per l’inclusione
  • Nota del Ministro che ricorda di inserire gli obiettivi sulla formazione dei dipendenti
  • Stesso Ministro che sollecita gli obiettivi entro febbraio.

E tutto in poco più di venti giorni. Basta, davvero.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

5 × 1 =