Sorprese alpine

Ieri, l’immancabile ferrata annuale con l’amico Silvio. Destinazione: piccole dolomiti partendo da Recoaro. Un giro particolarmente lungo (sette ore circa di cui una dedicata alla sola ferrata). Il tratto con i cavi è stato facile, ma molto bello come ambientazione scenica. Proprio all’inizio del Vajo Scuro il colpo d’occhio: sullo sfondo è apparso un curioso che ha seguito molto interessato la nostra salita.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

5 × 5 =