20/10/20

Questa mattina avrei dovuto avere un corso dal vivo, ma il nuovo Dpcm lo ha bloccato. Avrei potuto, quindi, rimanere davanti al pc ad attendere le tante mail che mi arrivano ogni giorno o a scrivere qualche articolo. Ma ero molto nervoso e un po’ arrabbiato. Allora mi son detto: dài, facciamola, hai cinquant’anni quest’anno! E così ho indossato un paio di scarponcini, ho riempito uno zainetto con poche cose alla rinfusa e sono partito. Obiettivo? La maratona. Almeno 42,195 chilometri, da fare camminando, perché di corsa, ormai, non credo di farcela più.

Alla fine sono stati 43, credo più per scarsa fiducia nel Garmin che altro. È stata dura, ma non durissima. Anche l’autunno ha il suo perché e sta cambiando i colori, i profumi e l’umidità delle mie zone. È stato bello, quindi, ripercorrere strade già conosciute, ma diverse, quelle che piacevano tanto a Silvio. Quasi sempre in silenzio (parlo e ascolto troppo tutti i giorni che ogni tanto ci vuole), mai annoiato, a volte con un po’ di musica o podcast. Mi sono concesso qualche pausa per mangiare, ben due volte. La prima volta delle buonissime lasagne al forno, la seconda una bella insalatona, vuoi mica esagerare con le calorie?!

Che bella dimensione il camminare. È il giusto ritmo per vedere fuori e vedersi dentro. Va giù in fondo all’animo e riporta in luce tutte le cose che contano. Appaiono i volti delle persone e i ricordi più intensi. Una bella giornata.

Print Friendly, PDF & Email

Un pensiero su “20/10/20

  1. MICHELA BARZAN dice:

    Bravo Gianluca,
    mi piaci perchè riesci a conciliare molto bene vita familiare, lavoro e tempo libero….
    Continua così.
    Buona giornata
    Michela

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

17 − 2 =