Cosa ho spiegato?

Il graficoQualche giorno fa ho tenuto un corso in una Unione della Sardegna e ho provato a spiegare qualche dinamica con un grafico sulla lavagna a fogli mobili. Questo è quanto ne è uscito. Come faccio ogni tanto, l’ho inviato ai miei amici (totalmente estranei alla materia del personale degli enti locali) per avere un loro parere su quanto avessi spiegato. Ecco quello che ne è uscito.

– Inversione a U su linea continua. Non si può fare… Sanzione del codice della strada

– Navette sui 10 m e resistenza alla velocità con cambi di direzione

– Che se sei un punto non puoi uscire dal riquadro se sei un asterisco si

– Le sovrapposizioni e gli scarichi

– I puntini stanno in terra, le stelle vanno in cielo

– La tattica per batterci alla prossima partita di calcetto

– E’ una rossa 2: palla al mediano di apertura, finta del primo centro e palla al secondo centro che entra

– Come recintare il giardino per non far uscire il cane

– Quando si paga e come si calcola l’indennità di trasferta

– Il “dentro” e il “fuori”

– Se metti il seme nel campo A, esce la pianta nel campo B

– Progressi e fallimenti delle discese in apnea

– Potrebbero essere le spese di personale, ma quella freccia in su è impossibile: possono solo diminuire!

– Passaggio, finta e superamento linea… Nel frattempo compagno si smarca in ampiezza…

p.s. Niente, ho avuto l’ennesima conferma che non so disegnare. Eppure era facile, dai: se un dipendente cessa per mobilità in un anno e crea spazi di spesa di personale, puoi assumere tramite mobilità già nello stesso anno purchè rispetti il tetto di spesa e la procedura sia limitata ai dipendenti di enti che hanno limitazioni alle assunzioni… Possibile che i miei amici non lo sappiano!?! 😀

Print Friendly, PDF & Email

Un pensiero su “Cosa ho spiegato?

  1. andrea dice:

    Sono simpatici però….in realtà non l’avevo capito neppure io….ma sei sicuro fosse quello l’argomento?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

6 + 5 =