L’obbligo della mobilità

In questi giorni è stata diffusa la Sentenza n. 5830/2010 del Consiglio di Stato che riporto in allegato. Ecco le conclusioni: Nel caso di specie dalla documentazione versata in atti non risulta affatto che le amministrazioni abbiano attivato la procedura di mobilità prevista dal comma 2 bis dell’articolo 30 del D. Lgs. 30 marzo 2001, […]

Problemi di turn-over per gli enti locali

Gli enti locali sono alla prova del turn-over. Dal 2011 le autonomie potranno infatti assumere nel limite del 20% della spesa delle cessazioni intervenute nell’anno precedente. E questo se i conti sono a posto. Infatti, se il rapporto tra spesa di personale e spese correnti è superiore al 40% il divieto di assunzione sarà totale. […]

Progressioni verticali: sentenza del Tar

Ho commentato oggi 02.09.2010 su Il Sole 24 Ore la sentenza del Tar Reggio Calabria n. 914/2010. Il TAR Reggio Calabria, con la sentenza n. 914 del 23 agosto 2010 si è pronunciato sulla questione progressioni verticali post Brunetta, ritenendo che siano legittime solo le procedure i cui bandi sono stati pubblicati prima dell’entrata in vigore del d.lgs. […]

Sintesi sulla mobilità

Ecco una sintesi sulla questione della mobilità: assunzione e cessazione? Viene dalla Corte dei conti della Lombardia. Questo il riassunto finale: La ratio della vigente normativa sulla mobilità è quella di garantire la razionale distribuzione delle risorse tra le amministrazioni pubbliche, oltre ad economie di spesa di personale complessivamente intesa, perché consente una stabilità dei […]

L'odio verso le progressioni verticali

Ormai sull’argomento si è sentito e letto di tutto. E’ ormai pacifico. Le progressioni verticali “vecchia maniera” sono morte e, direi, sepolte. Quello che non capisco è l’odio che ultimamente è stato dimostrato verso l’istituto. Soprattutto da chi, in alcuni esempi, ha già raggiunto, guarda caso, l’apice della sua carriera. Qualcuno esulta, gioisce, gode per […]

Progressioni verticali e Decreto legge n. 78/2010

Con la manovra 2010 le progressioni verticali subiscono un’altra dura battuta d’arresto. Dopo aver assistito negli scorsi mesi al dibattito acceso sui tempi dell’entrata in vigore della riforma Brunetta che ha radicalmente modificato l’istituto introducendo la regola della riserva di concorso, il decreto legge numero 78/2010 crea ulteriori problemi all’applicazione concreta dei passaggi di carriera. […]

La necessità di maggior lavoro nei periodi estivi

Mi è stata posta una questione particolarmente importante in questo periodo di programmazione delle attività estive. Ecco alcune considerazioni. DOMANDA Il Comando di Polizia Locale deve organizzare, per il periodo estivo, numerosi servizi di vigilanza e viabilità in occasione di diverse manifestazioni ricreative o sportive. Non potendo garantire tutti i servizi richiesti, avendo in dotazione […]

Progressioni verticali per enti locali – Parola alla Sezione Autonomie

Per i motivi esposti la Sezione delle Autonomie DELIBERA con riferimento agli Enti locali, l’applicabilità dell’articolo 62 del decreto legislativo n. 150/2009, nella parte in cui stabilisce che le progressioni fra aree avvengono tramite concorso pubblico, ferma la possibilità per l’amministrazione di destinare al personale interno, in possesso dei titoli di studio richiesti per l’accesso […]

Commento a due delibere Corte dei conti Lombardia

  Autonomia organizzativa riconosciuta agli enti locali e assenza di esplicite modifiche al D.lgs. 267/2000: la Riforma Brunetta passa da questi paletti. È questo il filo conduttore di due Deliberazioni della Corte dei conti della Lombardia in materia di progressioni verticali e incarichi a contratto. Si tratta di due questioni accesissime per gli operatori delle […]

Il controllo sul lavoro flessibile – Invio al nucleo

In un ente in cui sono membro del nucleo di valutazione, mi è stata trasmessa la scheda che allego. Si tratta del controllo sull’abuso del lavoro flessibile e degli incarichi esterni introdotta all’art. 36 comma 3 del D.lgs. 165/2001. Al fine di combattere gli abusi nell’utilizzo del lavoro flessibile, entro il 31 dicembre di ogni […]